La Vitamina C e le sue molteplici funzioni!

Pubblicato il da

La Vitamina C e le sue molteplici funzioni!

La Vitamina C e le sue molteplici funzioni!

La vitamina C, o acido ascorbico, è una molecola dall'elevato potere antiossidante che interviene in numerosi processi biochimici delle cellule dell’organismo umano. 

 
L'uomo, come molte specie animali, non è in grado di sintetizzarla. Il suo apporto dipende quindi dagli alimenti introdotti con la dieta, in particolare da quelli di origine vegetale.
La vitamina C è ampiamente diffusa in agrumi, kiwi, ortaggi a foglia verde, peperoni, pomodori, ma è soggetta a forte degradazione. Se ne perde una notevole quantità a causa di calore, luce, ossigeno e di alcuni trattamenti di preparazione e conservazione cui gli alimenti vengono sottoposti. Durante la cottura dei cibi se ne può perdere fino al 75%.
Le funzioni di questa vitamina idrosolubile nell’organismo sono molteplici:
 
• Partecipa ai processi di sintesi del collagene che rappresenta il 30% delle proteine dell’organismo.  Il collagene è alla base del tessuto connettivo ed è situato anche nelle cartilagini, nelle ossa, nei tendini, nell’epidermide, nelle unghie, nei capelli e nei denti.
Recenti studi mostrano una chiara relazione tra la densità minerale ossea e l'assunzione di vitamina C.
 
• Partecipa al metabolismo di alcuni ormoni, quali adrenalina e noradrenalina, gli ormoni dello stress e nella sintesi della serotonina, che svolge un ruolo nella regolazione del tono dell’umore e del sonno.
 
• Favorisce l’assorbimento del ferro nell'intestino e ne promuove la mobilizzazione nell’organismo.
 
• Come antiossidante interviene nei processi di difesa cellulare, aumentando la mobilità dei macrofagi, cellule incaricate della difesa dell’organismo. Essendo un immunostimolatore, la vitamina C determina un incremento del numero degli anticorpi, potenziando le difese immunitarie e  permettendo la riduzione della durata e della gravità dei sintomi di malattie comuni come il raffreddore
 
Per la sua grande importanza in tutti questi processi, la carenza di vitamina C può provocare stanchezza, dolori muscolari e ossei e ridotta resistenza alle infezioni. Il suo utilizzo è particolarmente indicato in caso di traumi, ferite, anemia, fragilità capillare, allergie, stress. 
La vitamina C rigenera l’attività antiradicalica della vitamina E; i bioflavonoidi ne potenziano l’azione.
 
Le circostanze che ne provocano un aumentato fabbisogno sono stress, consumo di alcol, assunzione di contraccettivi orali e di alcuni farmaci, attività sportiva, mentre i soggetti a maggior rischio di carenza sono le gravide e le nutrici, i lattanti, gli anziani e i fumatori.
Commenti: 0
Altre informazioni: acido ascorbico, vitamina C

Soltanto i clienti registrati possono pubblicare commenti.
Accedi e pubblica commento Registrati ora